Pubblicato il: martedì 13 Dicembre, 2016
#voglionascereachiavenna: sabato mobilitazione generale

Chiavenna: tutti in piazza in difesa del punto nascita

Ospedale-ChiavennaLa notizia della risposta, che il ministero della Salute non ha dato seguito alle richieste della regione Lombardia per quanto riguarda i punti nascita al di sotto dei cinquecento parti all’anno, ha gelato la comunità della valle. Diversi i punti nascita per i quali è prevista la chiusura. Per Chiavenna un bivio: la Regione dovrà decidere se mantenere questo presidio o quello di Gravedona.

Per questo motivo il comune di Chiavenna, la Comunità Montana, l’assemblea dei sindaci, insieme all’attivo comitato che nei mesi scorsi ha promosso una petizione a difesa del punto nascita raccogliendo ben 5202 firme e affiancato gli amministratori nella battaglia di difesa del presidio, organizzano per sabato una grande manifestazione.

L’evento si terrà dalle dieci alle dodici di sabato 17 dicembre nel piazzale antistante la scuola primaria Pestalozzi, limitrofa al mercato cittadino. Alla manifestazione prenderanno parte i sindaci e il comitato oltre a numerose realtà del territorio.

Il punto nascita di Chiavenna non si tocca, deve continuare ad esistere e deve funzionare al meglio. Non si tratta di un capriccio o di una questione di pochi addetti ai lavori, saranno i cittadini a dire che è un diritto di continuare a vivere e nascere nel territorio.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore