Pubblicato il: sabato 19 Novembre, 2016

Tirano: Museo Etnografico costretto alla chiusura

museo etnograficoChiuderà il 31 dicembre, per mancanza di fondi, il Museo Etnografico Tiranese, a causa del ritiro del Comune di Tirano che, oltre alla sede assicurava la copertura delle spese con un contributo annuale di circa 30 mila euro. Mansioni ordinarie, direzione e gestione scientifica erano invece assicurate con prestazioni volontarie dal Centro di Iniziativa Giovanile, formalmente proprietario dell’Istituto culturale e della sua collezione.

Il Comune ha lasciato che scadesse la convenzione che regola i rapporti col museo, senza rispondere alla lettera di sollecito inviata dal Centro il 24 novembre 2015, e  al sollecito del 29 marzo successivo. A fine maggio, in vista dell’apertura quotidiana del museo nei mesi da giugno a settembre, il Comune ha finalmente accettato di sottoscrivere una nuova convenzione, con decorrenza dal 1° gennaio e scadenza il 31 dicembre 2016, fra le cui clausole era previsto un tavolo per la ricerca della nuova formula di gestione del museo, posta l’intervenuta indisponibilità del CIG a continuare in questo clima la gestione, a seguito delle critiche sollevate dal Comune sulla stessa.

Il CIG avrebbe fatto presente la sua disponibilità a lasciare al Comune la gestione del museo,  a donare la collezione al Comune o all’istituzione che ne garantisca la gestione secondo le norme vigenti, e anche a continuare nella gestione alle condizioni previste nella convenzione scaduta al 31.12.2015, per il tempo necessario al Comune per la individuazione della nuova formula di gestione.

Il tavolo è stato convocato dall’assessore alla cultura Sonia Bombardieri una sola volta a fine settembre e l’amministrazione ma nulla è stato concluso, costringendo di fatto il CIG alla chiusura del museo.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore