Pubblicato il: domenica 20 Dicembre, 2015

Serata Augurale in Aprica [photogallery]

Appuntamento tra il musicale e l’istituzionale quello di sabato 19 dicembre presso la sala congressi di Aprica. La tradizionale Serata Augurale si è svolta all’insegna del canto e della musica popolari adatti al periodo, intervallati da un momento istituzionale particolarmente affettuoso. Si tratta dell’accoglimento dei neo-diciottenni nel consesso dei cittadini con tutti i diritti e i doveri e dell’assegnazione di borse di studio agli studenti più meritevoli. La cerimonia è iniziata con l’appello del brillante presentatore Edoardo Cioccarelli ai neo-maggiorenni e la consegna a ciascuno da parte del sindaco Carla Cioccarelli di un messaggio e della Costituzione italiana.

Subito dopo è stata la volta di tre studenti che hanno meritato la votazione di almeno 80/100 alla maturità: Davide Bozzi, Elena Celestini e Silvia Corvi. Infine, premio ai neo-laureati, tutte ragazze: Giusy Moraschinelli, Federica Ambrogi, Nadia Corvi, Ilaria Della Moretta, Roberta Cioccarelli e Monica Ghisla. Parole di elogio e incoraggiamento del sindaco alle “menti” nostrane.

La musica ha poi avuto il sopravvento con il Corpo Musicale di Aprica, diretto dal maestro Gianpietro Passeri, che ha prima guidato i piccoli allievi nel preludio Tanti auguri. La banda, presentata da Sara Negri, ha eseguito una decina di brani classici del Natale e dintorni, meritando convinte ovazioni da parte del numeroso pubblico. Lo stesso era accaduto all’inizio della serata, con il Coro Eco di Gambuér con cinque canti, tra i quali almeno un paio nuovi di zecca. Da rimarcare il doppio intervento di Lella Della Moretta, in veste di presidente del Corpo Musicale. Nel primo ha commentato le voci di sue dimissioni dalla carica e, pur senza confermarle, ha parlato dell’opportunità, dopo vent’anni, di “lasciare spazio ai giovani”, oltre che di difficoltà economiche a portare avanti il gruppo. Nel secondo ha indirettamente smentito le dimissioni, proponendo l’organizzazione di un evento fra tre mesi: una Fiaccolata rosa, da tenere l’8 marzo sera, con la banda in piazza ad accogliere le sciatrici scese in serpentine dai pendii di Aprica. 
Di seguito la photogallery a cura di Antonio Stefanini

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore