Pubblicato il: mercoledì 4 gennaio, 2017
Iniziative per l'Epifania

Al via Ciaspolando, o passeggiando tra baite e calecc’

Neve sul percorso non ce n’è, ma venerdì 6 gennaio da Fenile, frazione di Gerola, Valtellina, prenderà il via, per il secondo anno, l’escursione con tappe di degustazione gastronomica, «Ciaspolando, o passeggiando tra baite e calecc’».

ciaspolandoLa manifestazione, inserita nel calendario natalizio della stazione invernale, si era già tenuta nel 2016 registrando un pieno successo con tantissime adesioni. Quest’anno si replica anche se il contesto e lo scenario della valle sarà meno “invernale”. «Permane il “gran secco” – anticipano dalla località – i pendii sono senza neve ma non c’è nessun motivo per trascorrere un’Epifania in casa. Anche perché – aggiungono – ci si priverebbe del piacere di una bella passeggiata tra i boschi e i prati della Valgerola immersi nella sua solidissima tradizione gastronomica.

Ad attendere gli escursionisti, a cui raccomandiamo comunque di arrivare in paese o portarsi sul percorso muniti di scarponcini o doposci ci sono cinque tappe tra i sapori e le rinomate prelibatezze rustiche che rendono celebre e appetibile” la valle». L’escursione con al collo i marsupi con dentro posate e calici è organizzata dall’Ecomuseo della Valgerola e dalle associazione del paese.

Il ritrovo è alle 11,30 a Fenile, per iscrizioni e prenotazioni, sempre consigliabili si può telefonare al 393.8644223. Il menù che verrà consumato nei posti tappa allestiti lungo il percorso prevede, a Fenile, nell’area pic nic alla partenza “Antipasto con tris di segale con caprino e marmellata di mirtilli, mascherpa e pere, gorgonzola e noci accompagnato da tè o prosecco”. Ci sarà un altro ristoro lungo il percorso; poi una 3ª tappa al «Calecc’ di Pescegallo» in cui saranno serviti dei formaggi: un latteria giovane, un latteria vecchio, del bitto del 2015, e dei salumi: cacciatore, speck e slinzega, accompagnati da vino rosso di Valtellina. 4ª tappa alla Baita di Pescegallo, qui “Cono di polenta taragna, con vino, un rosso di Valtellina”. 5ª e ultima tappa al «Cioky bar di Pescegallo», tappa “calorica” con pandoro e bisciola, il dolce rustico, cioccolata o vin brulè. Le tappe e i pasti sono preparati e curati da Pro Fenile, Pro loco Gerola Alta, Gruppo Alpini Valgerola e Cioky bar Pescegallo. Il costo, 16 euro gli adulti, 12 euro i ragazzi sotto i 12 anni.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore